Duemila migranti in fuga da Idomeni: centinaia bloccati in Macedonia

L’esercito e la polizia della Macedonia stanno avviando il rinvio in Grecia dei migranti che oggi sono riusciti a superare il confine. «Oltre 700 migranti sono entrati illegalmente dalla Grecia. La polizia e l’esercito della Macedonia stanno adottando dei passi per il loro rientro in Grecia», ha riferito un comunicato il ministero dell’Interno di Skopje.  Polizia e soldati, si legge ancora, stanno lavorando «per migliorare la sicurezza nei luoghi dove sono stati osservati grandi gruppi di migranti che oltrepassavano il confine».

Migranti: centinaia attraversano fiume verso Macedonia
Secondo l’agenzia stampa della Macedonia, Mia, un ampio gruppo di migranti è già stato fermato. A quanto riferisce l’emittente macedone TV Sitel, sono circa 2mila i migranti che hanno superato il confine arrivando nella cittadina di Moine, a cinque chilometri dalla frontiera. I migranti hanno guadato il piccolo fiume Crna Reka, gonfiato dalle recenti piogge, formando catene umane e aiutandosi con delle corde. Arrivati sull’altra riva, hanno poi impiegato almeno quattro ore per superare la barriera alta tre metri, sovrastata da filo spinato, che è stata costruita al confine. Prima di loro tre afghani non ce l’avevano fatta: i loro corpi sono stati ritrovati questa mattina nel fiume.

Migranti: centinaia migranti entrano in Macedonia

La polizia greca non ha ostacolato il tentativo dei migranti, ma li ha avvertiti che verranno rispediti indietro dalla polizia macedone. Sono circa 10mila i migranti rimasti bloccati in Grecia a Idomeni, dopo che la Macedonia e gli altri paesi della rotta balcanica hanno chiuso i confini. La loro situazione risulta aggravata dal maltempo, con piogge e fango.

Duemila migranti in fuga da Idomeni: centinaia bloccati in Macedoniaultima modifica: 2016-03-15T07:19:22+00:00da elenaellena
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.