Ella, 19 anni, beve due bottiglie d’aceto a settimana. “Non riesco a smettere”, ecco perché

Ella Rubino Ginn, 19enne inglese, ha una dipendenza davvero bizzarra: la ragazza di Hastings, in Inghilterra, beve due bottiglie di aceto a settimana. “Circa 87 litri in un anno”.  Come riporta il sito Metro.co.uk, la ragazza, che lavora come truccatrice, è dipendente dal condimento da quando era molto piccola. Ma a quello balsamico, lei preferisce quello al malto o di mele.

1571611_aceto

“Vado sempre in giro con delle bustine di aceto nella borsa – racconta – così quando ne ho voglia posso assumerlo ovunque”. La famiglia di Ella è molto preoccupata per questa dipendenza. “Mi dicono in continuazione che l’acidità del prodotto può bruciare il rivestimento del mio stomaco”.  Il primo ricordo associato all’aceto risale a molti anni fa. “Ero insieme a mia nonna, ho preso una bustina e ho iniziato a berlo. Da allora non ho più smesso. Anche oggi ogni volta che mi trovo in un ristorante metto in borsa i sacchetti monodose“.  Ella adora sorseggiare l’aceto con la cannuccia. “Da qualche tempo – spiega – sono passata a quello di mele, perché avrebbe proprietà dimagranti. L’anno scorso ho perso 19 chili”.  Nonostante i consigli dei nutrizionisti e dei familiari, la ragazza non ha intenzione di smettere. “Dicono che faccia male e che io ormai odori di aceto. Ma mi lavo i denti con costanza. Mi piace troppo, non riesco a fermarmi“.

Ella, 19 anni, beve due bottiglie d’aceto a settimana. “Non riesco a smettere”, ecco perchéultima modifica: 2016-02-25T08:12:32+01:00da elenaellena
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.